TAEG

 

Il TAEG, cioè il tasso annuo effettivo globale, tiene conto di tutti i costi del prestito ed è l’indicatore migliore per confrontare due offerte diverse!

Perché è necessario indicarlo? Per poter tenere sotto controllo tutte le spese relative al prestito e il costo complessivo, non solo quello determinato dall’interesse.
Consideriamo questo esempio:

Il TAN = \(1,2\%\) significa che il tasso di interesse trimestrale è dello \(0,3\%\) e  la rata trimestrale da versare è di \(633,47\ €\)

Le spese sono:

  • un bollo pari allo \(0,25\%\) del capitale finanziato, cioè \(12,50\ €\);
  • l’istruttoria pari all’\(1\%\) del capitale finanziato, cioè \(50\ €\);
  • le spese di incasso per ciascuna rata di \(1\ €\).

Riassumendo:

  • riceverai \(5000\ €\) meno il costo del bollo e dell’istruttoria, quindi riceverai \(5000-12,50-50=4937,50\ €\);
  • ogni trimestre pagherai il valore della rata più \(1\ €\) di spese di incasso cioè \(634,47\ €\).

Ecco il piano delle tue entrate e uscite nel corso dei due anni:

 

Il TAEG tiene conto di tutti i costi nascosti: è il TIR del piano di finanziamento!

Non lo devi calcolare tu direttamente, ma ti viene fornito (per legge) insieme al TAN. Però se vuoi, puoi provare qui a fare una simulazione (attenzione, l’Ammontare del prestito deve essere inferiore a quanto versato per ripagare il prestito, cioè Rata x Numero di rate):

Ammontare del prestito*:
Rata*:
Inserisci il valore di ogni singola rata, puoi calcolarlo qui
Periodicità della Rata:
Numero di rate*:
inserisci il numero delle rate totali
numero
4 - 2 = ? *: Human Verification
*campi obbligatori